Fatturazione elettronica (real time invoicing)

Fatturazione elettronica (real time invoicing)

Il Ministero delle finanze della Repubblica slovacca ha presentato nell’anno 2021 un disegno di legge provvisorio sull’introduzione del sistema delle fatture elettroniche. Da tale innovazione ci si aspetta una minor burocrazia, l’abrogazione dei prospetti di controllo sull’IVA e la semplificazione della compilazione delle dichiarazioni dei redditi. La fatturazione elettronica potrebbe semplificare l’amministrazione agli imprenditori e, parallelamente, aiutare lo Stato a scoprire frodi fiscali. La digitalizzazione del sistema permetterà inoltre di seguire le informazioni attuali in tempo reale.

La legge dovrebbe essere approvata nel corso dell’anno 2022 e successivamente entrare in vigore nell’anno 2023. I soggetti intaccati dovrebbero avere a disposizione un termine di 12 mesi per l’implementazione, durante la quale verrebbero meglio a conoscenza con il processo e si doterebbero di soluzioni tecniche per la corretta trasmissione di dati dalle fatture. L’introduzione dell’obbligo è nella pratica pianificata dal 1° gennaio 2024.

Per gli imprenditori sarà accessibile l’applicazione “Virtuálna faktúra”, che lo Stato fornirà gratuitamente. I potenziali utilizzatori dovrebbero essere gli imprenditori, ai quali detta applicazione semplificherà l’ambiente imprenditoriale e ridurrà l’aggravio amministrativo. L’applicazione sarà in grado di creare fatture nel dispositivo mobile e contestualmente di inviare i dati delle fatture al sistema della fatturazione elettronica. Per i fornitori che emettono un gran numero di fatture, ci sarà la possibilità di applicare il c.d. regime speciale di assegnazione del codice di firma. Negli Stati europei il sistema di fatturazione elettronica è in vigore in Albania, Spagna, Serbia e Italia. Nell’anno 2022 pianificano di introdurre questo sistema, per esempio, la Grecia, la Danimarca, la Norvegia.

You May Also Like