Interessi moratori per il mancato pagamento di imposte e contributi

Interessi moratori per il mancato pagamento di imposte e contributi

Una domanda che spesso gli imprenditori si pongono è quali siano le conseguenze del pagamento in ritardo di imposte e di contributi, sia previdenziali, sia sanitari.

Ebbene, le conseguenze sono molteplici, anche di natura penale, ma per quanto riguarda esclusivamente l’applicazione degli interessi moratori, ci pare utile informare che:

a) la competente Amministrazione finanziaria applica gli interessi nell’importo del quadruplo del tasso d’interesse base fissato dalla Banca centrale Europea al giorno del verificarsi dell’arretrato fiscale, oppure nell’importo del 15% annuo sull’importo delle imposte dovute, se la seconda cifra fosse superiore alla prima (§ 156 comma 2 della legge 563/2009 G.U. sul procedimento tributario);

b) il competente ente di assicurazione sanitaria può applicare gli interessi nell’importo del quadruplo del tasso d’interesse base fissato dalla Banca centrale Europea al giorno del verificarsi dell’arretrato contributivo, oppure nell’importo del 15% annuo sull’importo dei contributi sanitari dovuti, se la seconda cifra fosse superiore alla prima (§ 18 comma 1 della legge n. 580/2004 G.U. sull’assicurazione sanitaria);

c) l’Istituto di previdenza sociale applica una “ penale” nell’importo dello 0,05% per ogni giorno di ritardo sull’importo dei contributi previdenziali dovuti (§ 240 comma 1 della legge 461/2003 G.U. sull’assicurazione previdenziale).

You May Also Like