La corrispondenza telematica con il catasto

La corrispondenza telematica con il catasto

A maggio il catasto ha finalmente iniziato a comunicare pienamente in forma telematica con i cittadini.

L’autorità della geodesia, cartografia e catasto della Repubblica slovacca informa sul nuovo Portale dei servizi elettronici del catasto immobiliare (ESKN), il quale sostituirà gradualmente del tutto il Portale catastale noto come KaPor. I servizi elettronici del catasto hanno iniziato a strutturarsi già nell’anno 2009 e, nonostante sarebbero dovuti essere stati terminati entro l’anno 2012, funzionano pienamente solo oggi. I due originari fornitori di questi servizi per lo Stato hanno fallito e nell’anno 2021 è stata con essi terminata la collaborazione. L’Autorità catastale ha tuttavia anche il portale CICA, che utilizzano soprattutto i geodeti, ed il portale KAREPOS, sul quale i cittadini possono ricercare patrimoni dei loro ascendenti nel database dei proprietari ignoti.

L’originario portale KaPor permetteva al pubblico la ricerca e la visualizzazione di dati sugli immobili, sui proprietari e sui certificati di proprietà, ma solo a scopi informativi. Consentiva inoltre di presentare la comunicazione sulla domanda di trascrizione e di stampare mappe catastali degli immobili.

Il portale ESKN fornisce inoltre al pubblico servizi per i depositi telematici a fini legali per quanto concerne tutti i registri. Il cittadino può presentare domanda di trascrizione (acquisto, vendita, donazione, diritto di ipoteca – tutti gli atti del registro V), può trascrivere una costruzione, l’eredità, una quietanza. Può integrare tramite portale anche le informazioni sul certificato di proprietà, cambiare indirizzo, nome. È parimenti possibile correggere refusi o presentare opposizioni. Il portale permette altresì di ottenere documenti ed informazioni dal catasto a fini legali. È anche un buon servizio il monitoraggio attivo e l’avvertimento di modifiche sui certificati di proprietà su immobili e terreni. Per gli atti telematici si applicano imposte di bollo dimezzate. Sul portale ESKN i documenti non si firmano, ma sono allegato alla domanda presentata e devono essere depositati già firmati. Solo le domande di inizio del procedimento si firmano telematicamente sul portale con la firma digitale.

Il dialogo più rapido con il catasto sarà assicurato quando i cittadini avranno attivato la casella di posta elettronica e ciò non solo per la presentazione, ma anche per la notificazione dei documenti. Riceveranno immediatamente nella propria c.d. casella eDesk l’informazione, sull’autorizzazione alla trascrizione, sull’interruzione del procedimento, sul rigetto di trascrizione e simili.

You May Also Like