Le aziende possono presentare domanda di rimborso del testaggio obbligatorio sul COVID solo fino alla fine di marzo

Le aziende possono presentare domanda di rimborso del testaggio obbligatorio sul COVID solo fino alla fine di marzo

Verso la fine di novembre dell’anno scorso il Governo ha introdotto i test obbligatori dei dipendenti da svolgersi nei mesi di dicembre e gennaio, nel tentativo di prevenire la diffusione del coronavirus. Il Ministero dell’Economia adesso ricorda alle aziende che entro fine marzo potranno richiedere il rimborso delle spese connesse con lo svolgimento dei test obbligatori. Allo stesso tempo, il Ministero dell’Economia avverte che le domande presentate dopo il 31 marzo non saranno prese in considerazione!

Le domande vengono presentate attraverso il portale slovensko.sk ed il Ministero consiglia alle aziende di presentare una domanda unica per entrambi i mesi, al fine di ridurre l’aggravio amministrativo.

Il Ministero non notificherà alcuna comunicazione in caso di approvazione della domanda, ma avviserà solo nel caso di mancata approvazione, in modo tale che i richiedenti abbiano la possibilità di presentare una nuova domanda corretta.

Il rimborso sarebbe nell’ammontare di 5 euro per ogni test eseguito nel mese di dicembre 2021 e di 4 euro per ogni test eseguito nel mese di gennaio 2022. Lo Stato rimborserà un ulteriore euro per le spese connesse con il testaggio.

You May Also Like