UPDATE Le misure sul rimborso di parte dei costi eccessivi di gas ed elettricità Aggiornamento all’11/11/2022

UPDATE Le misure sul rimborso di parte dei costi eccessivi di gas ed elettricità Aggiornamento all’11/11/2022

Misure a sostegno degli imprenditori

Ieri, in data 10/11/2022, il Parlamento ha approvato la riforma della legge che permetterà attraverso dotazioni il rimborso agli imprenditori di parte degli elevati costi dell’elettricità e del gas. Si tratta fin qui del più significativo passo nella competenza del Ministero dell’economia a favore delle aziende che non hanno prezzi delle energie regolati e si sono ritrovati nella crisi energetica.

Le domande di concessione della dotazione dovranno essere presentate elettronicamente attraverso il modulo all’uopo predisposto sul sito Internet del Ministero dell’economia della Repubblica slovacca.

Il Ministero stabilità nel bando di presentazione delle domande l’importo massimo della dotazione, il periodo rilevante di riferimento per la dotazione ed i costi giustificati per la determinazione dell’importo della dotazione. Il richiedente indicherà nella domanda i propri dati identificativi fondamentali, l’importo della dotazione richiesta, il numero di conto corrente bancario sul quale la dotazione dovrà essere versata, nonché altri elementi specificati nel bando di presentazione delle domande. Ai sensi della legge non hanno diritto alla dotazione i richiedenti a cui si applicano le sanzioni adottate dall’Unione Europea. L’importo massimo della sanzione per un richiedente sarà 500.000 euro. Se l’importo richiesto della dotazione eccedesse 100.000 euro, un elemento essenziale della dotazione sarà l’indicazione del titolare effettivo. Il Ministero invierà elettronicamente ai singoli richiedenti la comunicazione di approvazione della dotazione.

Il Governo con regolamento stabilisce l’importo per un MWh di gas e l’importo per un MWh di elettricità per la determinazione dell’ammontare della dotazione. Secondo le informazioni attuali, dovrebbe trattarsi di rimborsi negli importi di 199 euro per un MWh di elettricità e di 99 euro per un MWh di gas. Se le imprese dovessero pagare di più, gli verrà rimborsato l’80% della differenza. I rimborsi di quest’anno dovrebbero probabilmente riguardare i mesi di agosto e settembre, quando le utenze hanno toccato il picco dei prezzi.

La riforma della legge entrerà in vigore nel momento della sua pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Le imprese pesantemente energivore possono chiedere la dotazione già oggi

Si tratta di 120 imprese che soddisfano i criteri previsti dalla legge n. 309/2009 G.U. (di seguito solo “Legge”) e dal decreto del ministero n. 106/2019 G.U. (di seguito solo “Decreto”). Possono avvalersene solo entro il 25 novembre 2022. Il dicastero dell’economica ha stanziato 40 milioni di euro per detti rimborsi, ove nel caso di imprese pesantemente energivore si tratterà di rimborsi delle voci sulle risorse energetiche rinnovabili nella tariffa della gestione del sistema (TPS).

Sarà possibile presentare domanda sia in forma cartacea, sia elettronicamente attraverso il portale web del dicastero dell’economia o il portale della pubblica amministrazione slovensko.sk. informazioni più dettagliate sono a disposizione sul sito Internet del Ministero: Rimborsi agli imprenditori 2022 / Rimborsi agli imprenditori / Energia / MHSR (gov.sk)

Regole più libere per il collegamento di piccole fonti di produzione di elettricità

Dal 1° novembre 2022 la Slovenská elektrizačná prenosová sústava, a. s. (SEPS), ha alleggerito le regole sul collegamento delle fonti locali al sistema elettrico (fotovoltaico). A seguito di tali modifiche, una maggiore capacità installata di 136,4 MW sarà a disposizione dei nuovi richiedenti per il collegamento delle fonti locali. Dovrebbe anche aiutare le piccole e medie imprese, presso le quali vi è un crescente interesse nell’installazione di nuove apparecchiature di produzione.

L’aumento dei limiti per le nuove domande di collegamento aiuterà in particolare i richiedenti in Slovacchia occidentale, dove il disbrigo delle stesse era stato sospeso da luglio 2022 per motivi tecnici. Dall’anno 2024 il Ministero dell’economia non determinerà più alcun limite di prestazioni per le risorse locali ed il loro collegamento dipenderà esclusivamente dalle condizioni tecniche e commerciali dei gestori del sistema.

You May Also Like